Corto maltese

Corto maltese

mercoledì 21 marzo 2018

Coliandro is back!!!




Raramente mi appassiono a guardare serie tv, primo perchè non amo il televisore e secondo perchè non voglio sprecare il mio tempo passando da una serie all'altra, preferisco un bel film, anche se alcune serie tv sono indubbiamente belle ma semplicemente preferisco fare altro.
Faccio un'eccezzione per "L'ispettore Coliandro" dei Manetti bros, se voglio passare una serata tranquilla e staccare la spina Coliandro è perfetto anchè perché ogni puntata non è collegata all'altra e non hai la smania di vedere la puntata dopo, come succede con  le serie di adesso, Coliandro è come quelle degli anni ottanta/novanta, vedi Macgiver, Bo e Luke o l'A-team., sai già come finirà ma non ti interessa.
Coliandro è uno sbirro cresciuto a pane e fillm di Clint Eastwood, John Rambo e l'ispettore Callaghan sono i suoi miti, Coliandro vuole sgominare il crimine ma è terribilmente impacciato, al contrario dei poliziotti della tv, combina spesso dei casini e finisce sempre in mezzo a delle indagini ad alto rischio senza che nessuno lo autorizzi a farlo.
Il tutto girato a Bologna che si presta a meraviglia, i Manetti Bros ti fanno sentire dentro a Bologna, te la fanno annusare...una Bologna volutamente esagerata, iper violenta perchè Coliandro fa si ridere ma in fatto di violenza e sangue non scherza......
Coliandro è molto fumettoso, non a caso negli novanta dai libri di Lucarelli fu fatta una serie a fumetti, oggi difficilmente reperibile :-(((( .
Un prodotto a basso budget che è riuscito ad emergere tra la quatità di merda che gira in tv....Coliandro è underground, molte comparse sono un pò cosí magari ma questo lo rende ancora più bello....genuino.
Quindi se volete passare una serata spensierata guardatevi "L'ispettore Coliandro".

Nessun commento:

Posta un commento